Ecco il Padiglione italiano

Ecco il Padiglione italianoIl padiglione dell’Italia all’Expo di Shanghai 2010 è stato presentato nel corso di una cerimonia cui hanno partecipato l’ambasciatore italiano in Cina, Riccardo Sessa, il commissario generale italiano per l’Expo, Beniamino Quintieri e, per la parte cinese, il direttore generale del Bureau per il coordinamento Shanghai 2010, Hong Hao, e il commissario generale Hua Junduo.

Ad aggiudicarsi la vittoria del concorso di idee per il padiglione italiano è stato l’architetto Giampaolo Imbrighi, docente di Tecnologia dell’Architettura all’Università di Roma: il suo progetto è stato scelto tra 65 proposte di altrettanti architetti italiani.

Al termine della presentazione le parti hanno firmato l’accordo che sancirà la partecipazione ufficiale all’Expo di Shanghai 2010.

Il padiglione italiano avrà come tema “La Città dell’Uomo” e coprirà un’area di 3.600 mq per 18 metri d’altezza. L’Italia sarà uno dei Paesi presenti ai massimi livelli all’Expo di Shanghai, con uno spazio espositivo totale di 6mila mq.

Tre città italiane, Bologna, Milano e Venezia, sono state scelte dalle autorità cinesi tra le città straniere che saranno presenti nella sezione “Best Practice”, che raccoglierà il meglio dell’Expo.
Una quarta città italiana che aveva presentato la candidatura, Torino, non è stata ammessa nella Best Practice dalle autorità cinesi, secondo indiscrezioni non confermate, anche a causa della cittadinanza onoraria concessa dal Comune al Dalai Lama il 16 dicembre 2007.

Tags: ,

Leave a Reply

Per favore completa il controllo antispam,
poi clicca sul bottone "Submit Comment".

Pubblicità

Spacer