Come Shanghai si prepara a Expo 2010

Il prossimo importante appuntamento della Cina con il resto del mondo, la prossima vetrina del XXI secolo, appartiene tutta alla megalopoli sul delta dello Yangze: è l’Expo 2010 di Shanghai. Un evento che secondo la città-ospite farà impallidire le Olimpiadi 2008 di Pechino.

L’Expo 2010, dedicato allo slogan ambientalista Città migliore, Vita migliore, ha un vantaggio di partenza: durerà sei mesi contro i 16 giorni dei Giochi di Pechino. Di conseguenza gli arrivi previsti sono ben superiori: 70 milioni di visitatori. Come nel caso dei Giochi, sarà la prima volta nella storia che una Esposizione universale si tiene in Cina. E se le Olimpiadi sono state l’occasione del sorpasso sugli Stati Uniti nel medagliere d’oro, l’Expo è l’opportunità ideale per mettere in mostra l’eccellenza nel progresso tecnologico e scientifico della superpotenza asiatica.

Haibao, la mascotte di Expo 2010 Shanghai

A conferma di quanto Shanghai stia pianificando il successo di Expo 2010 Shanghai, i biglietti d’ingresso saranno in vendita già dal 28 settembre, con quasi due anni di anticipo. L’aspetto più spettacolare nei preparativi dell’Expo 2010 è l’immane investimento nella modernizzazione urbanistica e delle infrastrutture.

E’ stato appena concluso – con due anni di anticipo – il nuovo tunnel di 2,7 km che passa sotto il fiume Huangpu, l’affluente dello Yangze che attraversa la città e separa Pudong dal centro storico del Bund. I trasporti pubblici su rotaia riceveranno un altro impulso dalla nuova linea Maglev, il treno ad alta velocità che usa la tecnologia della lievitazione magnetica: la tratta attuale da Shanghai all’aeroporto sarà prolungata di 200 km fino alla città di Hangzhou. Sono in costruzione, sempre con rapidità forsennata, quattro nuove linee di metropolitana.

Con una crescita del Pil del 12% annuo, e 150 miliardi di dollari di investimenti esteri affluiti in meno di vent’anni, Shanghai è la città più dinamica della Cina. Grazie a Expo 2010 Shanghai vuole diventare il paradigma della nuova modernità urbana nel XXI secolo.

Tags: ,

Leave a Reply

Per favore completa il controllo antispam,
poi clicca sul bottone "Submit Comment".

Pubblicità

Spacer